H2Technology Consortium

Nascerà in Texas “Hydrogen City”, il maxi hub dell’idrogeno verde “sotto sale”

Rinnovabili.it-Green Hydrogen International Corp.

Realizzerà un hub integrato di produzione, stoccaggio e trasporto di idrogeno verde che crescerà fino a 60 GW.

Hydrogen City produrrà 2,5 miliardi di kg di idrogeno verde l’anno

(Rinnovabili.it) – Non avrà la potenza record dell’impatto cinese di Ningxia Baofeng Energy Group ma Hydrogen City, il progetto texano della startup Green Hydrogen International, farà ugualmente parlare di sé. Innanzitutto per le dimensioni. Situata in un’area scarsamente popolata del Texas meridionale, Hydrogen City sarà un hub integrato di produzione, stoccaggio e trasporto di idrogeno verde. La struttura sfrutterà l’elettricità generata da 60 GW di impianti rinnovabili, tra parchi eolici e fotovoltaici, per generare idrogeno dall’acqua e stoccarlo nella vicina caverna di sale, la Piedras Pintas Salt Dome.

Una rete di condutture lo trasporterà quindi Le condutture consegneranno l’idrogeno verde alle città portuali Corpus Christi e Brownsville, dove verrà trasformato in ammoniaca verde, carburante sostenibile per l’aviazione e persino carburante per razzi. D’altra parte la base stellare di Space X si trova ad appena 35 km da Brownsville.

Il progetto sarà realizzato a tappe. Le operazioni della prima fase dovrebbero iniziare nel 2026, installando 2GW di elettrolizzatori e creando due stoccaggi presso la cupola salina di Piedras Pintas.

L’accesso allo storage – spiega la società – è fondamentale per aumentare la produzione di idrogeno verde in quanto consente il massimo utilizzo degli elettrolizzatori e funge da tampone tra la produzione eolica e solare variabile e la consegna finale del vettore ai clienti”. La società stima che sia possibile creare oltre 50 caverne di accumulo nella zona, fornendo fino a 6 TWh di stoccaggio.

L’obiettivo finale è portare la produzione a ben 2,5 miliardi di kg di idrogeno verde l’anno.

Hydrogen City